Mutuo

La legge Bersani stabilisce che è possibile provvedere all’estinzione anticipata del mutuo in caso sia stato acceso per l’acquisto della casa, per la sua ristrutturazione o per l’acquisto di immobili destinati allo svolgimento di attività economiche o professionali da parte di persone fisiche, senza pagare alcuna penale alla Banca per quei finanziamenti sottoscritti da aprile 2007.

Per quelli accesi precedentemente ad aprile 2007, le penali sono invece previste, ma con un tetto massimo, inserito dalla Legge. Se la penale prevista dal contratto è superiore al tetto, si ha diritto a richiedere alla banca l’abbassamento sino alla soglia di Legge e la Banca non può rifiutarsi di farlo. Le aliquote riferite alle penali sono variabili anche in funzione della tipologia di tasso applicato al mutuo.

 

  • Estinzione parziale Open or Close

    L’Estinzione parziale del mutuo permette di versare alla banca una somma che viene sottratta dal residuo del debito. L’estinzione parziale incide in proporzione sulla dimensione della rata, oppure, qualora sia previsto dal contratto, sulla durata del rimborso. Se il mutuo è stato sottoscritto prima di aprile 2007, la penale da pagare viene calcolata solo sull’importo restituito in anticipo.

  • Estinzione completa Open or Close

    L’Estinzione completa permette di rimborsare in un’unica soluzione il debito residuo. Questa operazione richiede alcuni costi aggiuntivi: il pagamento della penale, se il mutuo è stato contratto prima di aprile 2007, le spese amministrative e gli interessi maturati dalla banca nel periodo che intercorre tra il versamento dell’ultima rata e l’effettiva estinzione del mutuo. Questi interessi vengono chiamati ‘dietimi giornalieri’.

  • Quando conviene l’estinzione anticipata Open or Close

    La restituzione del debito avviene di solito pagando nella rata prevista per i primi anni gli interessi dovuti, quindi l’estinzione anticipata conviene se il rimborso è all’inizio, cioè quando la maggior parte degli interessi non sono stati ancora versati. Man mano che si va avanti con il pagamento delle rate e con gli anni, l’estinzione anticipata conviene sempre meno.

  • Che documenti servono Open or Close

    Se il mutuo è stato stipulato prima di aprile 2007, è necessario presentare una Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che certifica i requisiti per l’applicazione delle penali ridotte introdotte dalla Legge Bersani. La banca ha 30 giorni di tempo per rilasciare la documentazione che attesti la cessazione del contratto di mutuo.

 

Sovraindebitamento

La Legge sul sovraindebitamento permette alle persone fisiche e alle famiglie di risanare la propria condizione debitoria ricorrendo a qualcosa di simile ad una “procedura fallimentare”, attraverso la quale si tenta di trovare un accordo con i Creditori dinanzi al Giudice.

L’accordo in questione può permettere di giungere ad una forma simile di saldo e stralcio delle singole posizioni debitorie con società finanziarie, Banche, Fisco, Agenzia delle Entrate e qualsiasi altro tipo di Creditore. Il vantaggio c’è tanto per il Debitore, in quanto riesce a trovare una soluzione con la quale ridurre il proprio debito complessivo, quanto per il Creditore (anche Fisco e Agenzia delle Entrate) che ha, così, la possibilità di giungere ad un accordo, anziché ricorrere a procedure esecutive lunghe e incerte.

 

Vedi: In quanti modi si può modificare un mutuo

 

 

 

FEDERCONSUMATORI LAZIO
Indirizzo: Via Antonio Gallonio 23 00161 ROMA

Tel: 06.44340366/80
Fax: 06.44340709

Dal Lunedi al Venerdi
09.00-13.00/14.00-18.00

 logo 3023

m2.jpg

m3.jpg