Di cosa parliamo

Una Comunità di energia rinnovabile è un soggetto giuridico: 
PARTECIPAZIONE

PARTECIPAZIONE


che si basa sulla partecipazione aperta e volontaria ed è autonomo, anche a chi non è in possesso di un impianto (consumer), purché i punti di immissione e prelievo siano ubicati su reti elettriche sottese alla stessa cabina di trasformazione;
CARATTERISTICHE

CARATTERISTICHE


i cui membri persone fisiche, piccole e medie imprese (PMI), enti territoriali o autorità locali, ivi incluse le amministrazioni comunali, gli enti di ricerca e formazione, gli enti religiosi, del terzo settore in cui sono ubicati gli impianti di produzione;
OBIETTIVI

OBIETTIVI


Il cui obiettivo principale è fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità ai propri azionisti o membri o alle aree locali in cui opera, piuttosto che profitti finanziari.
BENEFICI & VANTAGGI
Una Comunità Energetica è un’associazione che produce e condivide energia rinnovabile, per generare e gestire in autonomia energia verde a costi vantaggiosi, riducendo nettamente le emissioni di CO2 e lo spreco energetico. Ne possono far parte semplici cittadini, attività commerciali, pubbliche amministrazioni, piccole e medie imprese, etc.
Image

Formazione

Visita anche il sito energiaincomune.eu

Presentazione

Slide di formazione 
sulle CER

Focus PA

Slide di formazione 
per le PA
COME FUNZIONA 
IN BREVE UNA CER
Non appena in funzione, la cer consuma e produce energia portando benefici ai componenti della stessa.
Image

L’impatto delle Comunità Energetiche in Italia

Cosa succederà quando le Energy Community si diffonderanno capillarmente anche in Italia?

Lo scenario base previsto da The European House Ambrosetti con una penetrazione del 5% delle 500mila Comunità Energetiche potenziali (su stime del Politecnico di Milano), prevede una riduzione delle emissioni di COdi 3,6 milioni di tonnellate. Per i membri delle Energy Community il beneficio economico complessivo potrebbe essere di 2 miliardi € all’anno, considerando i ricavi dell’energia immessa, il risparmio sull’acquisto al netto dell’investimento tecnologico iniziale.

Per approfondimenti normativi:
DL 162/2019 Milleproroghe, poi convertito in Legge n. 8/2020, che regola le Comunità Energetiche previste dalla Direttiva Europea RED II.
- il  D.Lgs. 199/2021  ha attuato la Direttiva Europea RED II, direttiva UE 2018/2001, sull’uso dell’energia da fonti rinnovabili.
- Con la delibera 727/2022/R/eel del 27 dicembre 2022, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha approvato il Testo Integrato Autoconsumo Diffuso (TIAD) che disciplina le modalità per la valorizzazione dell’autoconsumo diffuso per le configurazioni previste dai decreti legislativi 199/21 e 210/21, tra cui le Comunità Energetiche.

MASE
https://www.mase.gov.it/comunicati/mase-avvia-iter-con-ue-su-proposta-decreto-cer
https://www.mase.gov.it/comunicati/comunita-energetiche-pichetto-fratin-libera-all-utilizzo-della-misura-nella-modalita

ARERA
https://www.arera.it/it/com_stampa/23/230104.htm
https://www.arera.it/it/eventi/23/230222.htm
Contattaci e prendi un Appuntamento 
per costruire la tua Comunità Energetica
Image
06.44340380

06.44340380

romalazio@federconsumatori.lazio.it

romalazio@federconsumatori.lazio.it

Via dei Liguri 2 00185 Roma

Via dei Liguri 2 00185 Roma

FEDERCONSUMATORI LAZIO
CF: 97385320581
Indirizzo: Via dei Liguri 2 00185 ROMA

Tel: 06.44340366/80
Fax: 06.44340709

Dal Lunedi al Venerdi
09.00-13.00/14.00-18.00